UNI EN ISO serie 14000

UNI EN ISO serie 14000

Le norme della serie UNI ISO 14000 sono 7 e hanno lo scopo di definire i principi guida per attuare e mantenere un Sistema di Gestione Ambientale. Nel dettaglio le norme di riferimento sono:

  • " UNI EN ISO 14001 - dicembre 2004 - Sistemi di gestione ambientale: requisiti e guida per l’uso. E' la norma che specifica i requisiti di un sistema di gestione ambientale e consente ad un'organizzazione di formulare una politica ambientale e stabilire degli obiettivi, tenendo conto degli aspetti legislativi e delle informazioni riguardanti gli impatti ambientali significativi
  • " UNI ISO 14004 - 31/03/1997 - Sistemi di gestione ambientale. Linee guida generali su principi, sistemi e tecniche di supporto. Fornisce delle linee guida per stabilire e sviluppare sistemi e principi di gestione ambientale e coordinarli con altri sistemi di gestione.
  • " UNI EN ISO 14010 - 30/11/1996 - Linee guida per l'audit ambientale. Principi generali.
  • " UNI EN ISO 14011 - 30/11/1996 - Linee guida per l'audit ambientale. Procedure di audit. Audit di sistemi di gestione ambientale.
  • " UNI EN ISO 14012 - 30/11/1996 - Linee guida per l'audit ambientale. Criteri di qualificazione per gli auditor ambientali.
  • " UNI EN ISO 14040 - 31/10/1998 - Gestione ambientale.Valutazionedel ciclo di vita. Principi e quadro di riferimento.
  • " UNI ISO 14050 - 30/04/1999 - Gestione ambientale. Vocabolario. La norma contiene definizioni di concetti fondamentali relativi alla gestione ambientale pubblicati nelle norme della serie 14000.

La norma ISO 14001 è una norma internazionale riconosciuta in tutti i paesi industrializzati a differenza del regolamento EMAS 1836/93 (Environmental Management and Audit Scheme) che ha validità solo nei paesi dell'UE; l'EMAS infatti è una legge dell'EU. La certificazione delle norme ISO ha valenza internazionale quando effettuata da organizzazioni che applicano il mutuo riconoscimento tramite IQ-NET.
La norma ISO 14001 ha inoltre valore anche ai fini del regolamento EMAS il quale riconosce espressamente la validità delle norme ISO per coprire la parte della gestione ambientale che ne rappresenta circa il 90% dell'insieme.
Il coinvolgimento diretto delle aziende nella gestione dell'ambiente non più come soggetti passivi, ma come mezzo per risolvere i problemi, è la nuova frontiera di gestione delle aziende. Il passaggio delle imprese alla fase proattiva ha portato a rendere la gestione ambientale uno strumento di innovazione e una leva di marketing in un nuovo scenario in cui l'ambiente è divenuto una variabile strategica dell'impresa.
I principali vantaggi dell'impresa ad adottare un sistema di gestione ambientale sono i seguenti:

  • sostenere la competizione in modo particolare con l'estero assicurando i clienti dei requisiti ambientali
  • prevenire l'aggravio delle condizioni operative e normative sempre più restrittive e favorire un allentamento dei controlli da parte della pubblica amministrazione
  • ridurre il rischio dell'investimento
  • avere condizioni di favore nei rapporti con le banche e le assicurazioni
  • conoscere in anticipo i problemi e poterne pianificare la soluzione in tempi più lunghi e con minori intensità di investimenti
  • prevenire gli incidenti ambientali
  • risolvere rapporti problematici con la comunità
  • evitare i rischi e ridurre le responsabilità
  • contenere e ridurre i costi ambientali
  • valorizzare l'impresa e assicurare gli azionisti
  • immagine

La norma ISO 14001 per i sistemi di gestione ambientale è stata approvata nel settembre del 1996 e da questa data è divenuta la norma di riferimento internazionale sostituendo le norme nazionali. In particolare viene a sostituire la norma BS 7750 che è stata la prima ad essere utilizzata anche in Italia per certificare i sistemi di gestione ambientale delle aziende.
La norma ISO 14001 specifica i requisiti per un sistema di gestione ambientale (SGA) applicabile a tutti i tipi e dimensioni di imprese o altre forme di organizzazione e utilizzabile in varie condizioni geografiche, culturali e sociali. La ISO 14001 è un norma di tipo volontario al pari delle ISO 9000, ma essa riguarda un solo sito produttivo.
Nel dicembre del 2004 la norma è stata revisionata apportando alcune variazioni ai requisiti di riferimento che non hanno stravolto la struttura portante della norma.
La ISO 14001 si applica alle imprese che vogliono:

  • attuare mantenere e migliorare un SGA
  • assicurarsi della propria conformità alla politica ambientale dichiarata
  • dimostrare ad altri tale conformità
  • avere la certificazione del proprio SGA
  • fare una auto dichiarazione di conformità alla norma

La norma ISO 14001 presenta una struttura che rispecchia il ciclo di Deming per il miglioramento continuo e precisamente raggruppa i requisiti nella sequenza periodica di attività che l'impresa deve compiere: pianificazione, implementazione, revisione e attuazione delle azioni correttive.
In particolare sono evidenziati 5 gruppi di punti riferiti a:

1. definizione della politica ambientale
2. pianificazione delle attività di miglioramento ambientale
3. attuazione e gestione delle attività programmate
4. verifica e correzione delle attività
5. riesame del sistema di gestione ambientale da parte della direzione

La sequenza di questi punti è tale che dal riesame si avvia un nuovo ciclo di attività che ripartendo dalla politica assicura così il miglioramento continuo del SGA.

.